Nuovo Convegno di Centro Studi Galileo e ATF il 30 Giugno a Mostra Convegno Expocomfort

La più importante fiera dedicata al comfort tornerà in presenza con la 42° edizione dal 28 giugno al 1° luglio 2022: Centro Studi Galileo e ATF ancora una volta protagonisti con un convegno che porterà a Milano alcuni dei più autorevoli interpreti del settore.

ATF e CSG saranno nel padiglione 13, stand T06, e organizzeranno il 30 giugno un Convegno che farà il punto sull’attuale situazione del settore HVAC/R, con particolare riferimento alla nuova Regolamentazione F-Gas, alla transizione green (conseguenza del progressivo phase down degli HFC) e al futuro di un settore che guarda sempre più a soluzioni incentrate su efficientamento energetico e soluzioni a basso impatto ambientale… che portano con sè sfide tecniche che saranno da affrontare senza riserve.

DALLA REGOLAMENTAZIONE F-GAS AI REFRIGERANTI ALTERNATIVI: IMPATTO SU IMPIANTI NUOVI ED ESISTENTI

Le Ultime Tecnologie nel Condizionamento e nella Refrigerazione;
Sistemi, Attrezzatura, Componenti, Formazione e Certificazione; Phase Down
Evento svolto all’interno della Fiera MCE,
patrocinata dal Ministero della Transizione Ecologica
Giovedì 30 Giugno 2022 | 10.00 -12.30; 14.00 – 16.30
Conference and Businnes Area, Padiglione 13 | Mostra Convegno Expocomfort

I SESSIONE

Aggiornamento italiano ed europeo sulla revisione al Regolamento F-gas; Phase-down dei gas fluorurati ad effetto serra nelle applicazioni di refrigerazione e condizionamento, Sostituzione degli HFC (R410A, R404A, ecc.) con refrigeranti a basso impatto ambientale. Nuovi fluidi sintetici e naturali, puri e miscele HFC, R32, HFO-1234yf/ze/za, miscele HFO, CO2, ammoniaca, idrocarburi; fluidi secondari; Prospettive di qualificazione sui refrigeranti alternative e naturali nella refrigerazione e nel condizionamento per persone e aziende: livello mondiale, Europeo ed Italiano. Formazione e certificazione sugli HFC e sui refrigeranti naturali in Europa ed Italia. Sicurezza nel maneggiare i refrigeranti infiammabili.

II SESSIONE

Lo sviluppo di nuovi componenti e nuovi impianti (compressori, valvole, scambiatori, ecc.); Soluzioni all’insegna del risparmio energetico e della riduzione dell’inquinamento; La sicurezza: ispezioni periodiche, rilevamento di fughe, registro delle apparecchiature e degli operatori autorizzati all’acquisto di refrigeranti Energie rinnovabili nella refrigerazione e nel condizionamento, pompe di calore; Le ultime tecnologie nei componenti e negli impianti RAC. Nuovi impianti a fluidi secondari, ad ammoniaca, a CO2, ad assorbimento, ad idrocarburi. Nuove tecnologie nei processi di condizionamento, nella progettazione degli impianti di refrigerazione, nei compressori, nell’ottimizzazione energetica, nuovi componenti per i circuiti di refrigerazione (a livello domestico, commerciale ed industriale).

PRESIDENTI

Marco Masoero – Professore, Politecnico di Torino
Francesco Scuderi – Segretario Generale, Eurovent
Federica Rizzo – Direttrice Senior Policy, EPEE
Mariano Covolo – Membro Consiglio Direttivo, Assoclima
Elena Battellino – Funzionario Tecnico, ACCREDIA
Luca Rollino – CEO, LESS & C2R Energy Consulting

COORDINATORI

Marco Masoero | Professore – Politecnico di Torino, Dipartimento di Energia – Vice Presidente – Associazione Tecnici del Freddo
Luca Rollino | CEO – LESS & C2R Energy Consulting

Introduzione da parte del Ministero della Transizione Ecologica (tbc)

I SESSIONE

10.00 – Marco Buoni, AREA
Formazione e certificazione con i refrigeranti alternativi

10.15 – Federica Rizzo, EPEE
Il regolamento F-Gas: la nuova direzione europea tra crisi climatica ed energetica

10.30 – Elena Battellino, ACCREDIA
DPR 146/2018: stato di fatto dell’implementazione degli schemi di accreditamento F-gas

10.45 – Federica Moricci, ISPRA
Refrigerazione e condizionamento: serie storica e scenari delle emissioni di gas serra

11.00 – Francesco Mastrapasqua, ASSOCOLD
La revisione del regolamento F-gas alla luce della legge europea sul clima

11.15 – Marino Bassi, Embraco
Soluzioni ad alta efficienza: risparmio di energia e protezione dell’ambiente

11.30 – Alessandro Pianetti, Chemours
Efficienza energetica: obbiettivo e soluzione per la riduzione dei consumi e dell’impatto climatico degli impianti di refrigerazione

11.45 – Andrea Ulivi, Nippon Gases
R472A/B, i fluidi a low-GWP per gli impianti a bassissima temperatura

12.00 – Carmine Marotta, GeneralGas
Soluzioni impiantistiche per la refrigerazione commerciale a elevata efficienza energetica e basso impatto ambientale

12.15 – Rodolfo Cavicchioli, LU-VE GROUP
Refrigeranti ad elevato glide: impatto sugli scambiatori di calore

II SESSIONE

14.00 – Francesco Scuderi, EUROVENT
Regolamentazione F-Gas: attuale revisione e punto di vista dell’industria

14.15 – Mariano Covolo, ASSOCLIMA
Lo sviluppo delle pompe di calore: obiettivi, ostacoli e strategie

14.30 – Luca Rollino, LESS, C2R CONSULTING
Refrigerazione come cardine della transizione ecologica: efficienza, vantaggi diretti e indiretti

14.45 – Pietro Trevisan, BITZER
Compressori a vite e scroll per applicazioni in pompa di calore a diversi livelli di temperatura

15.00 – Michele Arena, OFFICINE MARIO DORIN
Pompa di calore ad alta temperatura del fluido > 100°C

15.15 – Gianfranco Pellegrini, TEON
I refrigeranti naturali e le pompe di calore ad alta temperatura

15.30 – Gaia Balzarini, DANFOSS
Pompe di calore ed efficacia dei controlli idronici

15.45 – Sergio Mozzato, WIGAM
Nuove soluzioni digitali, automatiche e portatili per impianti HC

16.00 – Luca Laudi, TESTO
Misure e monitoraggio lungo la catena del freddo

Dibattito & tavola rotonda con le aziende

Conclusioni Generali al convegno ad opera di Marco Buoni

Questo articolo è offerto da Centro Studi Galileo, il più autorevole Centro Formativo in Europa, considerato uno dei primi nel mondo, per l’attività di formazione (Corsi) e informazione (Convegno Europeo) nei settori della refrigerazione e del condizionamento. Fondato nel 1975 ha formato circa 60mila Tecnici e da sempre collabora con realtà internazionali, sviluppando partnership di altissimo livello con le Nazioni Unite, l’Istituto Internazionale del Freddo e la Commissione Europea. Le Nazioni Unite hanno scelto Centro Studi Galileo per la formazione dei Tecnici nei paesi in via di sviluppo. È Editore di Industria&Formazione, la prima rivista italiana del settore. Dal Centro Studi Galileo, recependo le direttive europee e nazionali, nascono il Patentino Europeo Frigoristi e il Patentino Italiano Frigoristi, Certificazioni che hanno permesso ai Tecnici italiani del Freddo di battere la concorrenza a basso costo e dare piena dignità ad una Professione che meritava da tempo di essere riconosciuta offrendo una Patente ai Tecnici che operano con capacità tecniche, senza rischi e a impatto zero. Per info scrivere a corsi@centrogalileo.it 

Rispondi