Avviso EPA sull’infiammabilità dei refrigeranti alternativi e la non compatibilità con gli impianti esistenti

r22-bottleL’avvio della stagione estiva è un ottimo momento per ripassare i metodi corretti di utilizzo dei refrigeranti alternativi. In primis i Tecnici non devono immettere refrigeranti infiammabili in sostituzione di R-22. in sistemi esistenti. EPA avvisa che significative problematiche sono state rilevate per l’R-22 ma anche per l’utilizzo di R – 290.
I risultati di tali pratiche scorrette sono due: alto rischio di incendio e probabilità significative di danneggiamento dell’impianto a causa dei contaminanti presenti nel propano.
EPA ha approvato i nuovi refrigeranti infiammabili per alcuni utilizzi ma esclusivamente per impianti nuovi appositamente progettati.
I sistemi tradizionali hanno relè e contatori che creano necessariamente scintille e piccole scosse elettriche che a contatto con refrigeranti infiammabili possono provocare incendi e esplosioni.
La preoccupazione maggiore proviene dal mercato online dove si possono acquistare refrigeranti di ogni genere senza il dovuto consulto da parte del venditore.

 

Rispondi