Angelantoni Industrie per l’efficienza energetica negli impianti frigoriferi

Risparmiare energia è un obiettivo fondamentale per il futuro delle produzioni nel settore RAC. Il progetto sviluppato da Angelantoni Industrie, partner di lunga data della nostra rivista, prevede l’installazione di componenti di derivazione automobilistica all’interno di un impianto frigorifero tradizionale.
Recuperando energia, che altrimenti andrebbe persa durante la fase di laminazione del refrigerante, si riesce ad incrementare il COP dell’impianto di quantità variabili in funzione della temperatura di evaporazione dell’impianto raggiungendo il 30% negli impianti a bassa temperatura.
Il progetto, iniziato circa tre anni fa, ha recentemente ricevuto un finanziamento nell’ambito del programma H2020 grazie al quale si potrà procedere con la commercializzazione.
La Turboalgor, società interamente partecipata da Angelantoni Industrie Holding, è coordinatrice del progetto, coadiuvata da quattro aziende partner.
E’ aperta la ricerca di utilizzatori di impianti frigoriferi a bassa temperatura che siano disponibili ad eseguire test pilota sulle loro apparecchiature.
La società Turboalgor, oltre a valutare profili di end users equivalenti, ha pensato anche ad altre tipologie di aziende come possibili utilizzatori del sistema. Tra questi costruttori di compressori alternativi, costruttori di impianti frigoriferi e società di ingegneria attive nel campo dell’efficienza energetica.

Requisiti.

L’utente finale candidato deve avere un impianto di refrigerazione con queste caratteristiche principali:

  • temperatura di evaporazione prossima a -40 ° C;
  • potenza elettrica: 100 kW in un caso e circa 50 kW l’altro caso;
  • fluido refrigerante: R404a o un fluido con caratteristiche fisico/chimiche molto simili, come l’R407A.

Dal punto di vista operativo i punti importanti sono:

  • Per evitare problemi per l’utente finale in caso di guasti del kit, si prevede la possibilità di installare sul sito non solo il kit ma anche un nuovo impianto di refrigerazione avente la stessa potenza di quello esistente;
  • Questo nuovo impianto di refrigerazione, con il kit integrato all’interno, sarà messo in parallelo a quello esistente. Nel funzionamento normale viene utilizzato solo il nuovo impianto; l’impianto esistente entrerà in funzione solo in caso di guasto del nuovo impianto;

Un’informazione importante per l’utente è che, durante l’installazione del nuovo impianto sarà necessario fermare anche l’impianto esistente per un tempo compreso tra 24 e 48 ore.

I principali vantaggi in caso di partecipazione al progetto si possono riassumere in:

  • Un impianto di refrigerazione con il kit integrato disponibile a costo zero. Il kit rimarrà di proprietà del cliente finale, con la possibilità di beneficiare dei corrispondenti vantaggi per il resto della vita utile del kit;
  • La possibilità di acquistare il Kit (in futuro) ad un prezzo speciale.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...