Sondaggio del progetto HARP: motivi per passare ad apparecchi ad alta efficienza energetica

PrintIl progetto HARP (acronimo di Heating Appliances Retrofit Planning), finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma Horizon 2020, è stato avviato lo scorso agosto e vede coinvolti 5 Stati Membri: Portogallo, Spagna, Francia, Italia e Germania.
Il suo obiettivo è quello di far conoscere ai consumatori finali i vantaggi derivanti dalla sostituzione dei vecchi apparecchi destinati al riscaldamento degli ambienti e alla produzione di acqua calda sanitaria, spesso obsoleti e alimentati a combustibili fossili, con nuovi apparecchi ad alta efficienza.
Un apparecchio ad alta efficienza energetica è un apparecchio la cui classe energetica risulta pari o superiore alla classe B (per esempio caldaie a condensazione, sistemi ibridi, pompe di calore, ecc.).
Nell’ambito del progetto europeo HARP, è stato lanciato un questionario che mira ad analizzare come si comporta il consumatore rispetto all’adozione di nuovi apparecchi di riscaldamento. Il suo contributo aiuterà  i partner del consorzio a raggiungere gli obiettivi di questo progetto e a fargli capire quali sono i fattori che influenzano la sostituzione di apparecchi di riscaldamento obsoleti con quelli più efficienti.
Per la compilazione del sondaggio (disponibile a questo link), sono necessari meno di 10 minuti e i dati raccolti sono riservati e anonimi.

Rispondi