Nuovi corsi del Centro Studi Galileo: “Prestazione Energetica degli edifici – I decreti attuativi 26/06/2015

efficienza-energeticaCentro Studi Galileo entra subito nel vivo sui nuovi Decreti Attuativi nella Prestazione energetica degli edifici. Le nuove regolamentazioni in materia di prestazione energetica degli edifici richiedono preparazione e sono due i momenti formativi proposti dal leader italiano ed europeo della formazione del settore refrigerazione e condizionamento. Ecco gli argomenti dei corsi: Continua a leggere

Ecodesign: attuate le direttive europee. Cosa cambia? Cosa deve fare il Tecnico del Freddo?

etichetta_eff_energeticaLe nuove norme su Ecodesign e Etichettatura energetica sono legge. Le due normative sono entrate in vigore ufficialmente da pochi giorni e vanno attuate su tutto il territorio dell’Unione Europea. Un passo avanti dell’Europa per l’ambiente.

Ecodesign

Regolamento (UE) 2015/1095 che attua la direttiva 2009/125/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio Europeo per quanto riguarda le specifiche di progettazione ecocompatibile per armadi refrigerati professionali e unità di condensazione (GUUE L 177 2015/07/08/eco-design19).

Per ecodesign si intende la progettazione ecocompatibile dei prodotti e dei componenti, in questo caso relativamente a impianti per il riscaldamento d’ambiente e per la produzione e lo stoccaggio di acqua calda. Gli apparecchi compresi nella normativa sono a potenza termica nominale pari o inferiore a 400Kw. Occorrerà adeguarsi ai requisiti prestazionali minimi identificati tramite due parametri relativi all’efficienza energetica stagionale del riscaldamento d’ambiente e la medesima di riscaldamento dell’acqua. Continua a leggere

PRESTAZIONI ENERGETICHE DEGLI EDIFICI: IN ANTEPRIMA IL DECRETO

Classificazione_GE_270620131Ci siamo quasi, sono in dirittura d’arrivo le nuove metodologie di calcolo e i nuovi requisiti minimi in materia di prestazioni energetiche degli edifici. Il documento in bozza (bozza Prestazioni Energetiche) è in discussione alla Conferenza delle Regioni; definisce le modalità di applicazione della metodologia di calcolo delle prestazioni energetiche, l’utilizzo delle fonti rinnovabili negli edifici e i requisiti minimi in materia di prestazioni energetiche degli edifici. Le novità introdotte sono in linea con quanto previsto dalla direttiva 2010/31/UE nota anche come “Energy Performance in Building Directive recast”, cioè “Revisione della direttiva sulla Efficienza Energetica degli Edifici” recepita dalla Legge 90/2013: l’emanazione del presente decreto rappresenta infatti uno dei decreti attuativi pilastro (oltre al decreto di aggiornamento delle linee guida per la certificazione energetica degli edifici a cui il Mise sta ancora lavorando). Il decreto, la cui data di entrata in vigore è fissata al 1° luglio 2015, andrà ad abrogare le prescrizioni contenute nel DPR 59/2009 (Decreto del presidente della repubblica che modifica e attua il Dlgs 192/2005). Continua a leggere

Enea: nuova guida per Ecobonus e scadenze per privati e pubblica amministrazione

sessantacinquepercento-300x134ENEA gestisce le detrazioni fiscali per il risparmio energetico del patrimonio edilizio esistente fin dalla loro istituzione, avvenuta con la Legge n°296/06 (Legge Finanziaria 2007) e detiene l’incarico di effettuare le verifiche ed i controlli dei requisiti richiesti dalle norme agevolative nell’ordine del conseguimento del risparmio energetico; per l’esecuzione di tale compito all’interno dell’Unità Tecnica Efficienza Energetica (UTEE) è stato istituito il Coordinamento Gestione Meccanismo Detrazioni Fiscali.
Si sono susseguite proroghe o modifiche ed ora le detrazioni sono prorogate nella misura del 65% per spese sostenute fino al 31 dicembre 2015. Continua a leggere

Diagnosi Energetiche: aperto fino al 31 gennaio il bando della Provincia di Padova

Lamapdina-Efficientamento-Energetico-300x300Saranno circa 600 gli edifici che verranno sottoposti a catalogazione e diagnosi energetica in Provincia di Padova. Insieme ad essi verranno catalogati per un successivo efficientamento  anche 100mila punti luce.
Un operazione importante, nel solco di sviluppo tecnologico sempre più green e rispettoso delle risorse che prende il nome di Progetto 3L (Less energy, Less cost, Less impact).
Il concetto quindi non è quello di rinunciare ai confort della modernità quanto innovare affinchè gli apparecchi consumino sempre meno energia e abbiano il minimo impatto a livello di inquinamento.
Il bando, proposto in anteprima dalla Provincia di Padova, fa parte di un progetto finanziato anche dalla Comunità Europea.
In questo caso specifico Padova è riconosciuta attore principale dal Patto dei Sindaci e svolge il suo compito nel territorio padovano stesso e in Provincia di Rovigo. Continua a leggere

Il controllo  degli Attestati di prestazione energetica degli edifici (APE): il punto della situazione in Italia e in Unione Europea

unnamedIl Comitato Termotecnico Italiano ha diffuso il Rapporto 2014 sullo stato dell’arte della certificazione energetica degli edifici.
Il controllo  degli Attestati di prestazione energetica degli edifici (APE) avviene tramite il sistema di archiviazione; istituito in quasi tutti i paesi della Comunità Europea è gestito a seconda degli stati nazionali a livello centrale o a livello regionale.
Italia, Gran Bretagna, Belgio, Spagna e Austria lo gestiscono a livello regionale. Gli stati che per primi hanno sviluppato il metodo di archiviazione sono l’Austria e la Bulgaria nel 2005, la Danimarca e l’area fiamminga del Belgio nel 2006. Continua a leggere

Software SEAS per la diagnosi energetica degli edifici

Disponibile il software gratuito sviluppato da ENEA e dal dipartimento DESTEC dell’Università di Pisa Sul sito internet dell’Enea è disponibile il link per scaricare il SEAS, il primo software nazionale professionale completamente gratuito, con interfaccia grafica flessibile e user-friendly, per eseguire audit energetici degli edifici.  Leggi ENEA e scarica software

Prendi visione del manuale del SEAS