Il Patentino Europeo Frigoristi ha pieno valore in tutta la Comunità Europea

pefRiceviamo la seguente precisazione da Centro Studi Galileo leader nazionale nella formazione nei settori del Freddo e del Condizionamento, relativamente alla piena validità in Italia e in 20 Nazioni Europee del Patentino Europeo Frigoristi.
“Nella lingua regionale del Piemonte, terra di Casale Capitale del Freddo dove per primi a livello europeo sperimentammo le apparecchiature per la refrigerazione copiate da tutta Europa, si usa dire: “Chi si loda si imbroda”.
Lungi noi da voler lodare la nostra opera (nonostante il CSG abbia contribuito alla corretta formazione di 100mila tecnici in 40 anni di attività, con un’assoluta posizione di leadership mondiale riconosciuta con il ruolo di consulenti privilegiati delle Nazioni Unite) tantomeno di fronte alle maldicenze di alcuni, mossi probabilmente dal più umano dei sentimenti: l’invidia.
Che pur noi non capendo, ci sforziamo di comprendere. 
Ciò che non vogliamo comprendere e tollerare sono invece le menzogne che vengono giornalmente e artatamente diffuse a danno della categoria che più di altri vogliamo rappresentare: i Tecnici del Freddo.
Per professionalità infatti creammo, in anticipo su tutti, i cosiddetti Patentini con terminologie “Made in Centro Studi Galileo” da tutti riconosciute e adottate, come PIF, PEF e in generale il termine “Patentino”.

Come abbiamo detto molte volte l’Italia era in terribile ritardo rispetto agli altri paesi europei e così, grazie all’attività della nostra sede nel Regno Unito, contattammo gli Enti Certificatori inglesi e proponemmo il Patentino Europeo Frigoristi permettendo a migliaia di tecnici italiani di avere un patentino riconosciuto in tutta la Comunità Europea che presenta uno straordinario vantaggio: costo di mantenimento zero! Quindi ogni frigorista che ha acquisito il Patentino Europeo al posto di quello italiano non dovrà sostenere costi di mantenimento (da 30 sino a 120 euro annuali) con il solo gap della durata che in Italia è 10 anni e con ente certificatore inglese 5.
Offrimmo ovviamente questo patentino, come promozione, ad un costo inferiore a quello italiano (che ancora non era attivo e che in ogni caso ha ora validità in tutta Europa al pari del PEF ottenuto con Ente Certificatore Inglese).
Questo fattore ha premiato i tecnici lungimiranti che per primi hanno abbracciato questo cambiamento epocale, che ha portato, alla definizione precisa del “Tecnico del Freddo” aiutando, tramite la certificazione e la qualificazione, i nostri tecnici a battere la concorrenza di scarsa qualità a basso costo del lavoro e acquisire finalmente la dignità di altre categorie professionali, a lungo negata.
A inizio 2016 il CSG organizzerà la prima sessione di rinnovo dei PEF in scadenza nel 2016. Il tecnico avrà la possibilità di scegliere di rinnovare nuovamente con Ente Certificatore inglese (e quindi per altri 5 anni non dovrà versare alcun mantenimento annuale) o rinnovare con Ente Certificatore italiano (e quindi per i successivi 10 anni versare il mantenimento annuale) previsto da tutti gli Enti Certificatori Italiani.

Per maggiori info corsi@centrogalileo.it

2 pensieri su “Il Patentino Europeo Frigoristi ha pieno valore in tutta la Comunità Europea

  1. Ma quando la finirete di spillarci soldi in continuazione.
    Noi artigiani siamo alla canna del gas.
    E possibile che io prendo un patentino poi devo spendere 100 euro l’hanno per mantenerlo ?
    ma se ha validità per 10 anni perchè devo spendere questi soldi ?
    perchè in Europa no? Se è nata in Europa questa necessità di avere il patentino Fgas.
    è stata scritta una legge Europea
    Come al solito noi italiani L’abbiamo recepita la legge, ma non come scritta come al solito
    come vi fa comodo per spillarci come si spilla il latte alle mucche più denaro possibile .
    Comunque in Europa non si paga in Italia si.
    questo scherzetto ci costa parecchi Euro perchè non basta ogni anno pagare per mantenere il patentino
    ma ci spillano altri 130,00 iva compresa anche per mantenimento certificazione.
    totale altre 200,00 euro di tasse e giornate lavorative perse per adempimenti burocratici per compilare mantenimento documentazione certificazione azienda non solo ogni anno taratura strumentazione ecc.ecc
    di media abbiamo un costo annuale di 2.000,00 euro ma un piccolo artigiano come me che se ti va bene fa caldo i condizionatori si installano installazione media 250,00 euro tolto il 70% di tasse per recuperare la spesa quanti climatizzatori devo installare? poi mi trovo che li vendono su internet e li va ad installare in nero il doppio lavorista senza fare nomi delle categorie che tanto lui non paga le tasse niente patentini ecc.ecc. ha uno stipendio già anche li installa alla metà di quello che li installo io sarà sempre più economico di me ditta iscritta .
    punto di domanda ma siamo sicuri che io il prossimo anno rinnovi tutta questa roba ed invece non mi vado ad imbucare su qualche partecipata o qualche P:A. e me li installo in nero forse riuscirei anche a potermi fare 2 settimane di ferie che da anni non mi posso più permettere

    • Bella osservazione la legge italiana a cui gli enti certificatori e di accreditamento si attengono dovrebbero abolire i mantenimenti . Lo abbiamo proposto al ministero nelle nostre proposte o almeno ridurli al minimo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...