Dal 4 novembre a Roma si riuniscono le Parti del Protocollo di Montreal: ATF e CSG organizzano eventi dedicati al settore del Freddo

UNEP-new-logoDal 4 all’8 novembre si svolgerà a Roma il 31esimo Meeting of the Parties to the Montreal Protocol (Riunione delle Parti del Protocollo di Montreal, MoP), il primo dall’entrata in vigore dell’Emendamento di Kigali.
Diciassette anni dopo quello tenutosi nel 2002 sempre nella capitale, verrà ospitato dalla sede della FAO: qui le delegazioni di tutte le Nazioni del Mondo si riuniranno per discutere delle azioni intraprese e ancora da implementare per far fronte ai cambiamenti climatici e proteggere l’ambiente.
Diversi side events faranno da corollario a questo appuntamento di rilevanza internazionale. Segnaliamo di seguito quelli che riguardano da vicino il settore della refrigerazione e del condizionamento dell’aria organizzato da CSG e da ATF o con la loro partecipazione e collaborazione.
Le attività di formazione e sensibilizzazione sull’efficienza energetica nei paesi in via di sviluppo saranno al centro di “Servicing Industry in Africa and in other Developing Countries: Capacity Building for Enhancing Energy Efficiency in RAC Equipment“, organizzato da Associazione dei Tecnici del Freddo (ATF) e TERRE Policy Centre martedì 5 novembre alle ore 18.
A partire dalle 8 del giorno successivo, si terrà l’evento “The transition to Alternative Technology: the European Experience“. ATF e AREA, l’Associazione di categoria europea del settore HVACR, condivideranno le proprie esperienze riguardo le tecnologie alternative agli HFC e i refrigeranti con un basso GWP.
Sempre mercoledì 6 novembre ma alle 18 si svolgerà il seminario “The Italian HVACR experience: one step closer to achieving UN’s 17 Sustainable Development Goals (SDGs)“, targato Centro Studi Galileo e ATF e focalizzato sulle eccellenze italiane nel settore della refrigerazione e della climatizzazione.
I più recenti sviluppi nel settore della refrigerazione commerciale saranno invece presentati e discussi giovedì 7 novembre all’una durante l’evento “The food cold chain: solutions for sustainable commercial refrigeration“. Gli organizzatori sono le associazioni Anima e Assocold.
Infine, Officine Mario Dorin, azienda italiana leader nella produzione di compressori operante dal 1918, organizza venerdì 8 novembre alle 8 l’evento “Environment Friendly Solution for Cold Chain Systems – Do it all with CO2“: sarà l’occasione per illustrare come la CO2 come refrigerante può sostituire i più diffusi HFC in diversi ambiti della refrigerazione.

Rispondi