Lotta ai refrigeranti illegali, da EFCTC pronto un sito web dedicato

EFCTC-microsite

EFCTC ha messo a disposizione un nuovo strumento per portare avanti la lotta ai refrigeranti illegali: già operativo il sito web stopillegalcooling.eu.

Il mercato nero dei Gas Refrigeranti sta crescendo in maniera molto forte in tutta europa. Questa attività finanzia le organizzazioni criminali, minaccia le piccole imprese che svolgono la loro attività in maniera legittima e blocca i progressi verso gli obiettivi climatici. Dobbiamo fare qualcosa, subito.

Il messaggio, che compare nell’intestazione del sito, pone in modo evidente l’accento sulla moltitudine di problemi che il traffico di gas refrigeranti illegali comporta per l’intero settore della refrigerazione, oltre che per l’ambiente.

Abbiamo lanciato questo microsito perché il problema del commercio illegale di HFC non scomparirà da solo. Questo hub informativo ha lo scopo di aiutare tutti gli attori della catena del valore a fare la loro parte nella lotta contro gli HFC illegali“, ha affermato Tim Vink, vicepresidente di EFCTC e director global regulatory affairs di Honeywell.

Disponibile in cinque lingue (italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo), il sito fornisce un’ampia panoramica sul fenomeno, proponendo soluzioni e mettendo in luce i dati che gli investigatori dell’associazione hanno messo insieme. L’iniziativa si aggiunge al già ampio ventaglio di opzioni che EFCTC ha destinato alla risoluzione del problema, come la Action Line per le segnalazioni anonime, che ha portato a individuare 228 casi di traffici sospetti.

“Mentre i lavori in corso per fermare il mercato nero stanno iniziando a dare i primi frutti, è evidente che non possiamo vincere da soli. Spero che le iniziative di EFCTC, come il microsito e la Action Line, aiuteranno gli attori di tutta l’industria a unirsi a noi per diventare parte della soluzione”, ha concluso Tim Vink.

Rispondi