Integrity, la piattaforma dell’EFCTC per contrastare il commercio illegale di refrigeranti

EFCTCUna piattaforma online per segnalare, protetti dall’anonimato, episodi illeciti nel campo della compravendita di gas fluorurati.
A metterla a punto è stata l’EFCTC, che rappresenta i produttori di fluorocarburi a livello europeo. L’associazione è da tempo in prima linea nella lotta al commercio illegale di fluidi refrigeranti.
La piattaforma Integrity, disponibile in italiano, inglese, polacco e tedesco, si rivolge a tutti coloro che sono a conoscenza di casi “di contrabbando, etichettatura errata, contraffazione di gas fluorurati, uso di bombole illegali (ovvero usa e getta) o di altre violazioni delle quote di gas fluorurati“. Continua a leggere

L’EFCTC raccomanda la distruzione di HFC illegali sequestrati

EFCTCIl Comitato Tecnico Europeo per i Fluorocarburi (EFCTC) ha pubblicato un Position paper che analizza le opzioni a disposizione delle autorità negli Stati Membri per il trattamento e l’eliminazione di idrofluorocarburi (HFC) che sono stati sequestrati perché non conformi al Regolamento UE F-Gas (517/2014), alle norme di Trasporto di Merci Pericolose (2008/65/EC), o al Codice doganale UE.
Sempre più gli Stati Membri stanno intervenendo ai loro confini per fermare e sequestrare HFC illegali che entrano nell’Unione Europea“, ha dichiarato Nick Campbell, Presidente dell’EFCTC. “Ci aspettiamo che questo impegno si intensifichi nei prossimi 18 mesi ed è fondamentale che gli HFC illegali vengano fermati dato che possono avere gravi conseguenze sull’ambiente e sulla sicurezza. Una volta sequestrati, gli Stati Membri hanno diverse opzioni su come gestire i prodotti“. Continua a leggere

Guida delle associazioni europee sui rischi dei refrigeranti illegali e come evitarli

ezgif-5-7ea6124485.pdf-1Aiutare a riconoscere i refrigeranti illegali e dare indicazioni sui criteri per distinguere le fonti affidabili da quelle illecite.
Con questo obiettivo in mente, le principali associazioni europee del settore della refrigerazione e del condizionamento dell’aria hanno creato una breve guida per contribuire ad arginare il pericoloso fenomeno del commercio illegale di refrigerante. La brochure è stata realizzata da AREA, l’Associazione di Categoria europea del settore HVACR, ASERCOM, l’Associazione dei Costruttori Europei di Componenti per la Refrigerazione, EFCTC, che rappresenta i produttori europei di fluorocarburi, e EPEE, il Partenariato Europeo per l’Energia e l’Ambiente. Continua a leggere

L’EFCTC accoglie il rapporto dell’EIA sul commercio illegale di HFC

EFCTCIl rapporto “Doors Wide Open: Europe’s flourishing illegal trade in hydrofluorocarbons dell’Agenzia di Investigazione Ambientale (EIA) sul commercio illegale di HFC sta incontrando il favore di tutto il settore della refrigerazione.
Anche distributori e produttori di gas refrigerante lo hanno accolto favorevolmente. Attraverso un comunicato stampa, il Comitato Tecnico Europeo per i Fluorocarburi (EFCTC), che rappresenta i produttori europei di fluorocarburi, ha definito positivamente la pubblicazione di questo rapporto, che ha fatto suonare un nuovo campanello d’allarme sulla compravendita illecita di refrigeranti.
Il commercio illegale di HFC rappresenta un problema cruciale che ha importanti conseguenze ambientali, economiche e di sicurezza e incide sul regolamento FGAS e sulla stabilità del mercato europeo“, ha dichiarato Nick Campbell, presidente dell’EFCTC. Continua a leggere

Commercio illegale di refrigeranti. La denuncia delle Organizzazioni europee

1421744463-0-la-finanza-sequestra-rifornimento-di-gas-metano1AREA, ADC3R, EFCTC ed EPEE esprimono congiuntamente forti preoccupazioni sul commercio illegale di refrigeranti e chiedono una migliore applicazione del regolamento Fgas.
Poiché viene segnalato un crescente commercio illegale di refrigeranti, le associazioni chiedono a tutti gli operatori del mercato di acquistare solo refrigeranti da fonti attendibili al fine di garantire il funzionamento sicuro ed efficiente delle apparecchiature HVACR.
Le Associazioni invitano inoltre le autorità ad aumentare i controlli. “Le autorità sono in ultima analisi responsabili della corretta applicazione del regolamento sui gas fluorurati e chiediamo a tutti gli attori – comprese le autorità competenti dell’UE e nazionali – di svolgere il proprio ruolo nell’applicare controlli più severi alle frontiere dell’UE”, ha affermato Olivier Janin, segretario generale di AREA.

Comunicato stampa completo in lingua inglese qui