A Tunisi per formare Tecnici del Freddo. La nuova missione internazionale di Centro Studi Galileo

La National Ozone Unit della Tunisia ha diffuso tramite i suoi canali ufficiali le foto della prima sessione di formazione degli istruttori del Centro di Formazione settoriale Ibn Sina nell’ambito del programma di eliminazione degli hcfc in Tunisia (Hpmp). 
Il Corso è stato affidato, visto il curriculum vastissimo di corsi internazionali, a Centro Studi Galileo che ha incaricato del viaggio in maghreb il docente Luca Rollino.
Centro Studi Galileo, in collaborazione con l’Associazione dei Tecnici italiani del Freddo, organizza corsi in tutto il mondo (Sri Lanka, Thailandia, Ethiopia, Eritrea, Rwanda, Benin, Tunisia, Gambia, Montenegro, Bosnia – Erzegovina, Turchia, Nazioni Ex Unione Sovietica, Bielorussia, Ukraina, Uzbekistan, Tajikistan, Ghana, Colombia, Stati Uniti d’America, Nigeria) sotto l’egida delle Nazioni Unite.

Rispondi