Brexit e F-Gas, il governo manterrà le attuali restrizioni in caso di “no deal”

dylan-nolte-668913-unsplashIl Regno Unito continuerà ad applicare le restrizioni correnti riguardanti i gas fluorurati e le sostanze ozono lesive nel caso di un “no deal”, cioè dell’uscita dall’Unione Europea senza un accordo formale. È quanto ha annunciato il Dipartimento per l’Ambiente, l’Alimentazione e gli Affari Rurali.
Ciò verrà reso possibile da un sistema lanciato soltanto pochi giorni fa dal governo britannico. Sarà quest’ultimo, infatti, ad essere responsabile della regolamentazione F-Gas a partire dal 30 marzo 2019, ovvero la data a partire dalla quale il Regno Unito non farà più parte dell’UE e sarà ufficialmente un paese terzo.
Il Dipartimento per l’Ambiente ha pubblicato una nuova guida rivolta a tutte quelle aziende e a quegli individui che attualmente devono seguire le norme contenute nel regolamento (UE) N. 517/2014 sui gas fluorurati a effetto serra e il regolamento (UE) N. 1005/2009 sulle sostanze ozonolesive. Attraverso questa guida, il governo intende comunicare le novità in quest’ambito a coloro che “producono, forniscono, importano, esportano o utilizzano” questi gas o sostanze e che “realizzano o importano apparecchiature” che li contengono.
In ogni caso è bene ricordare che, come recentemente annunciato dalla Commissione Europea, il primo effetto della Brexit sarà proprio la mancata applicazione delle normative F-Gas al Regno Unito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...