COVID-19, refrigerazione cruciale: AREA chiama l’Europa per vincere insieme la battaglia contro il virus

AREA

Appello all’Unione europea, ai capi di Stato e ai governi.

COVID-19: consentiamo ai Tecnici della refrigerazione, del condizionamento dell’aria e delle pompe di calore di soddisfare le esigenze essenziali dei cittadini europei.

L’epidemia di COVID-19 è una situazione senza precedenti, per l’Europa. L’UE e gli Stati membri si trovano ad affrontare una grande sfida: proteggere la salute e la sicurezza delle persone, mitigando al contempo l’enorme impatto economico della pandemia e delle misure di confinamento che vengono al momento attuate in tutti i paesi.

In questo periodo di crisi sanitaria globale, il raffreddamento è fondamentale per soddisfare le esigenze più immediate dei cittadini Europei: preservare alimenti e medicine, fornire comfort termico negli ospedali e nelle case, ma anche mantenere attivi i data center e molto altro.

In questo contesto, i Tecnici della refrigerazione, del condizionamento dell’aria e delle pompe di calore rappresentati da AREA svolgono un ruolo essenziale, garantendo la manutenzione, la riparazione e il funzionamento generale efficiente dei sistemi di refrigerazione e raffreddamento. Garantiscono il funzionamento della catena del freddo, da cui dipendono il funzionamento di Internet e un immenso supporto all’assistenza sanitaria.

Chiediamo ai leader europei e nazionali di consentire ai Tecnici e alle aziende della refrigerazione, del condizionamento dell’aria e delle pompe di calore di essere messi in condizione di poter adempiere al proprio dovere a sostegno delle esigenze essenziali dei cittadini Europei, nel pieno rispetto delle misure sanitarie e a tutela della salute e della sicurezza degli operatori.

Questo, nella fattispecie, significa:

  • Riconoscere le caratteristiche di indispensabilità dei Tecnici che si occupano della refrigerazione, del condizionamento d’aria e delle pompe di calore.

  • Consentire la circolazione transfrontaliera degli operatori in ragionevoli condizioni di salute e sicurezza.

  • Preservare il flusso di apparecchiature e ricambi destinati alla refrigerazione e al condizionamento dell’aria.

Non vediamo l’ora di lavorare a stretto contatto con le autorità a livello Europeo, nazionale e locale per combattere la pandemia e vincere la battaglia contro COVID-19.

Marco Buoni |Presidente di AREA

Originale in inglese qui

Rispondi