Centro Studi Galileo in Bahrein per certificare tecnici dell’Asia Occidentale

10981739_736385273127406_8038042270647727285_nSempre più internazionale l’attività di formazione di Centro Studi Galileo. Le Nazioni Unite ribadiscono in ogni sede la necessità di formare i tecnici ad un uso consapevole dei gas potenzialmente dannosi per l’ambiente. 
La formazione e l’adesione degli stati nazionali agli standard europei è fondamentale anche per il vecchio continente. L’Europa, per prima, ha aderito al nuovo corso in materia di refrigeranti. E’ stato un atto dovuto perchè se avessimo continuato a produrre ed inquinare, nel giro di pochi anni la situazione del surriscaldamento globale sarebbe divenuta irreversibile.
E’ ovvio, tuttavia, che non può essere solo l’Europa ad agire in tal senso: le sue aziende verrebbero danneggiate dalla concorrenza di chi inquinando affronta spese di produzione minori e, in ogni caso, la propria azione si vedrebbe vanificata (a livello di inquinamento globale) da colossi che continuano ad inquinare come se nulla fosse.
Per fortuna la situazione sta muovendo verso un’adeguamento degli standard europei.
Per questa ragione Marco Buoni, Direttore Tecnico Centro Studi Galileo, è stato in questi giorni in Bahrein per tenere un Workshop sullo sviluppo e il funzionamento di sistemi di certificazione per i tecnici che lavorano nel settore della manutenzione AC e dell’aria condizionata in Asia occidentale e Nord Africa.

Marco Buoni, incaricato delle Nazioni Unite per la formazione dei tecnici nei paesi emergenti

Marco Buoni, incaricato delle Nazioni Unite per la formazione dei tecnici nei paesi emergenti

“Come tutti gli stati arabi visitati, anche il Bahrein all’apparenza supera per ricchezza ogni nazione europea – dichiara Marco Buoni intervistato poche ore dopo il suo arrivo a Malpensa – Questo è quindi l’ambiente dove opera il Centro Studi Galileo sostenendo l’implementazione della certificazione dei tecnici del freddo in luoghi dove l’aria condizionata è un elemento vitale per le attività quotidiane,siano esse lavorative, ludiche o familiari. Esistono parchi acquatici completamente sigillati e condizionati, impianti sciistici, campi da tennis e da calcio. I corsi tenuti da Centro Studi Galileo sono quindi fondamentali per questi stati, che senza aria condizionata vedrebbero bloccate tutte le proprie attività”
L’attività internazionale di formazione di Centro Studi Galileo si compone quindi di un nuovo tassello: le precedenti missioni si sono svolte in Giordania, Tunisia, Rwanda, Benin, Montenegro., Eritrea, Iraq.
Cliccando qui potrete visionare tutti gli articoli riguardanti le missioni formative internazionali del Centro Studi Galileo

Un pensiero su “Centro Studi Galileo in Bahrein per certificare tecnici dell’Asia Occidentale

  1. Pingback: 2015: La rivoluzione degli Impianti di Refrigerazione e Condizionamento per nutrire il pianeta parte da EXPO | I&F ONLINE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...