Marco Buoni relatore al summit ONU di Bangkok

Marco Buoni nella sede ONU di Parigi

Buoni nella sede ONU di Parigi

Aggiornamento con sintesi del summit cliccando qui

Marco Buoni, Direttore Tecnico Centro Studi Galileo, Segretario Generale ATF e VicePresidente AREA sarà relatore lunedì al Palazzo dell’ONU di Bangkok in qualità di esperto della formazione e certificazione nel settore del freddo, davanti ad una vasta platea formata da rappresentanti governativi di 180 nazioni.
L’incarico di tenere la relazione tecnica è stato conferito all’Ing. Buoni direttamente dalle Nazioni Unite e dalla Commissione Europea.
Il summit nasce dall’esigenza di proseguire i processi di diminuzione dei fluidi responsabili del riscaldamento della terra e contemporaneamente confrontarsi sulla tematica del risparmio energetico, in conformità alla decisione XXVI/9 adottata dalla 26° riunione delle parti del Protocollo di Montreal riguardante appunto le sostanze dannose per l’ozono.
Al paragrafo 2 si evince come la “riunione delle parti abbia deciso di convocare un workshop di due giorni per continuare le discussioni su tutte le questioni relative alla gestione idrofluorocarburi (tra cui un focus su High Ambient Temperature) così come l’efficienza energetica, tenendo conto della informazioni richieste nella presente decisione e altre informazioni pertinenti”.
In conformità con la decisione XXVI / 9 le questioni relative alla gestione HFC saranno discusse durante il workshop e alla trentacinquesima riunione del gruppo di lavoro aperto.
Il workshop sugli idrofluorocarburi si concentrerà su questioni tecniche connesse alla gestione di HFC  allo scopo di chiarire lo stato delle apparecchiature, dei prodotti e delle relative tecnologie nei settori industriali che utilizzano gas alternativi alle sostanze che distruggono l’ozono.
I temi affrontati saranno costi, sicurezza ed efficienza energetica, con un focus sulle sostanze alternative e sulle tecnologie che sono disponibili o dovrebbero essere disponibile in commercio in un prossimo futuro, prendendo in considerazione tutti i settori rilevanti legati all’industria
La base per tutte le nazioni è combattere il surriscaldamento terreste e le conseguenze nefaste che ne potrebbero derivare.
Il Centro Studi Galileo è stato incaricato dalle Nazioni Unite di formare i tecnici dei paesi in via di sviluppo all’utilizzo dei refrigeranti ad effetto serra e all’uso consapevole dei refrigeranti di nuova generazione che non causano danno all’ambiente ma essendo leggermente infiammabili, possono, se non maneggiati con cautela, causare problemi agli operatori e agli utenti finali.
Il Workshop, del quale pubblicheremo la settimana prossima un ampio reportage riporterà i contributi di 15 schede predisposte dalla Commissione Europea, con la consulenza di esperti e di un gruppo di valutazione economica, sulla gestione degli HFC. Lo scopo delle schede è di riassumere fatti, informazioni tecniche in modo neutro.

Potrete scaricare le schede in lingua inglese cliccando qui

2 pensieri su “Marco Buoni relatore al summit ONU di Bangkok

  1. Come sto leggendo la proposta di combattere questo fenomeno e buonissima pero bisognerebbe avere più polso perche ce sempre il lavoro nero e furbizia cioe collaborare con tutti tecnici frigoristi cosi sarebbe molto meglio

  2. Pingback: Risultato storico: l’India accetta di affrontare la delicata questione degli HFC sotto i dettami del Protocollo di Montreal | I&F ONLINE

Rispondi