Commissione Europea, approvate nuove etichette energetiche per frigoriferi e elettrodomestici

etichettaNuove etichette energetiche per lampade, frigoriferi, lavastoviglie, lavatrici e display elettronici fra i quali televisori e apparecchi per la refrigerazione per rendere i consumatori più informati e consapevoli.
È quanto ha approvato la Commissione Europea, che ha adottato sei regolamenti delegati contenenti questo nuovo sistema di etichettatura di efficienza energetica, che diventerà obbligatorio per i prodotti presenti nei negozi fisici e online dal 1° marzo 2021.
L’obiettivo è quello di consentire ai consumatori di valutare meglio i costi di esercizio di ciascun apparecchio, aiutandolo a scegliere, a parità di caratteristiche tecniche, quello a più basso consumo energetico.
Inoltre, questa etichettatura viene utilizzata per la prima volta per apparecchiature refrigeranti con funzione di vendita diretta (note anche col nome di “frigo commerciali”) utilizzate in negozi e distributori automatici. Continua a leggere

Refrigera Show 2019, riassunto e foto del Convegno del 21 febbraio

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nel corso della seconda giornata di Refrigera Show giovedì 21 febbraio 2019, Centro Studi Galileo e Associazione dei Tecnici Italiani del Freddo ha organizzato il Convegno “Dalla F-Gas ai refrigeranti alternativi: impatto su impianti nuovi ed esistenti”. L’evento, premessa al XVIII Convegno Europeo, è stato patrocinato dal Ministero dell’Ambiente.
Il Convegno è stato presieduto da Niccolò Costantini, Direzione Generale Azione per il Clima della Commissione Europea, Riccardo Savigliano, Nazioni Unite – UNIDO, Francesco Scuderi, Eurovent, e Marco Buoni, AREA, al quale sono state affidate anche le conclusioni della giornata. Continua a leggere

Salina tra le isole “capitali” delle energie rinnovabili in Europa

till-kottmann-1227905-unsplashSalina, nell’arcipelago delle Eolie in Sicilia, è stata scelta tra le sei isole pilota dell’Unione europea per la transizione verso l’energia pulita, nell’ambito dell’iniziativa “Clean Energy for EU Islands” della Commissione Europea che intende favorire un percorso verso l’autosufficienza, la sostenibilità e la creazione di nuovi posti di lavoro nelle isole minori.
Le attività a riguardo saranno avviate nei prossimi mesi con la redazione del Piano per la transizione energetica dell’isola, grazie al supporto di ENEA, Regione Siciliana e Segretariato europeo “Clean Energy”.
Oltre a Salina, sono state scelte Cres-Lošinj (Croazia), le Isole Aran (Irlanda), Sifnos (Grecia), Culatra (Portogallo) e La Palma (Canarie, Spagna). Altre 20 isole dell’Unione, fra cui Favignana e Pantelleria per l’Italia, avvieranno le attività entro l’estate 2020. Continua a leggere

Grande successo degli eventi CSG – ATF a Refrigera 2019: 1.000 presenze ai 20 incontri formativi e al Convegno

convegno.jpgRefrigera Show ha superato ogni più rosea aspettativa. La prima fiera italiana del settore RAC ha unito per la prima volta a livello nazionale il settore della refrigerazione industriale, commerciale e logistica.
Centro Studi Galileo, Official Scientific and Tecnical Partner, Industria e Formazione, Communication Partner, e Associazione dei Tecnici Italiani del Freddo hanno portato il proprio contributo con una vasta presenza della rete di allievi e associati e con eventi di primissimo livello.
In particolare si sono svolti 20 incontri formativi, realizzati presso la Sala Convegni dello stand ATF – CSG e un convegno internazionale alla presenza di Commissione Europea e Nazioni Unite, durante il quale sono state presentate novità normative fondamentali: il Convegno “Dalla F-Gas ai refrigeranti alternativi: impatto su impianti nuovi ed esistenti”, patrocinato dal Ministero dell’Ambiente. Continua a leggere

Real Alternatives, il 21 febbraio a Refrigera show: la Commissione Europea parlerà di Standard sugli infiammabili e refrigeranti illegali

Real-Alt-Master-logo-300dpi-CMYK-Nuovo appuntamento di formazione del progetto UE REAL Alternatives 4 LIFE. Il 21 febbraio dalle ore 11.30 alle 12.30 presso Piacenza Expo, in occasione della fiera Refrigera, si terrà il workshop in lingua inglese “Real Alternatives for Life, outreach and opportunities for training on alternative future refrigerants”.
Interverrà come relatore Niccolò Costantini, Direzione Generale Azione per il clima della Commissione Europea. Costantini affronterà temi di rilevanza internazionale come gli standard sui refrigeranti infiammabili e il commercio illegale di refrigerante. Continua a leggere

Il 21 febbraio il Convegno “Dalla F-Gas ai refrigeranti alternativi: impatto su impianti nuovi ed esistenti”

Convegno Refrigera_21 febbraioAl Convegno, patrocinato dal Ministero dell’Ambiente, oltre ai maggiori esperti internazionali, interverranno le Nazioni Unite, la Commissione Europea e l’AREA.
Refrigera, l’unica manifestazione nazionale dedicata esclusivamente all’intera filiera della refrigerazione industriale, commerciale e logistica, sarà sede del Convegno “Dalla F-Gas ai refrigeranti alternativi: impatto su impianti nuovi ed esistenti”, organizzato da Centro Studi Galileo e Associazione Tecnici del Freddo.

L’evento, premessa al XVIII Convegno Europeo, ha ottenuto il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Si svolgerà giovedì 21 febbraio dalle ore 14 alle 18 presso la Sala A – Auditorium Lord Kelvin di Piacenza Expo. Continua a leggere

Brexit e regolamentazione F-Gas, la Commissione Europea: “Le normative non si applicheranno al Regno Unito”

brexit-eu-europe-113885L’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea avrà delle ripercussioni anche sulla regolamentazione F-Gas che, a sua volta, avrà ovviamente un impatto sull’industria del condizionamento e della refrigerazione e sui suoi operatori.
In particolare, come si può leggere in una nota diramata dalla direzione generale Azione per il clima della Commissione Europea,

Il 29 marzo 2017 Regno Unito ha presentato la notifica dell’intenzione di uscire dall’Unione Europea, secondo quanto previsto dall’Articolo 50 del Trattato sull’Unione Europea. Ciò significa che, a partire dal 30 marzo 2019 (la “data del recesso”), il Regno Unito sarà un “paese terzo”.
Prepararsi all’uscita non è una questione che riguarda solamente le autorità nazionali e dell’UE ma anche i privati. Continua a leggere