AREA e ATF danno il benvenuto a U-3ARC, Unione delle Associazioni Africane della Refrigerazione e Condizionamento!

u3arc

La nuova associazione unirà 25 associazioni, provenienti da 24 diversi paesi del continente africano, riprendendo lo stesso modello che ha portato al successo di AREA in Europa.

Con una nota ufficiale, AREA si è detta assolutamente lieta di accogliere la creazione della Union of Associations of African Actors in Refrigeration and Air Conditioning (U-3ARC).

Il presidente della nuova associazione sarà Madi Sakande, collaboratore storico di AREA, ATF e docente del Centro Studi Galileo, principale ente per la formazione su Freddo. Estremamente attivo nel corso dell’organizzazione del World Refrigeration Day del 2019, ha partecipato con AREA e ATF al 31° MOP di Roma e ricopre il ruolo di Master Trainer per il progetto UNEP Refrigeration Driving Licence (RDL). Imprenditore e General  Manager dell’azienda italiana New Cold System, Sakandé è stato inoltre insignito del titolo onorifico di Chévalier de l’Ordre de l’Etalon du Burkina Faso.

Anche ATF, associazione Italiana dei Tecnici del Freddo, ha espresso pieno supporto alla nuova associazione, anche a fronte del grande lavoro svolto in Africa (ad esempio, contribuendo alla formazione di Tecnici del Freddo tra gli altri in Tunisia, Gambia, Burkina Faso e Somalia) nel corso degli anni passati, ribadendo la volontà di collaborare intensamente ogni qual volta possibile.

Skype_Picture_2020_06_03T14_57_21_957ZSeguendo la strada -e con il supporto- di AREA, con la costruzione di una grande associazione di settore a livello continentale, il primo meeting di U-3ARC si è svolto lo scorso 17 maggio, e ne è già stato previsto un altro, che si svolgerà in Burkina Faso, per la precisione a Ouagadougou, dal 24 al 26 settembre, e si tratterà della prima Assemblea Generale delle Associazioni.

Le nazioni rappresentate sono 24: Benin, Burkina Faso, Burundi, Capo Verde, Ciad, Costa d’Avorio, Gibuti, Kenya, Lesotho, Mali, Marocco, Nigeria, Repubblica Democratica del Congo, Ruanda, Senegal, Togo, Tunisia, Uganda, Zambia, Zimbabwe.

Il presidente è Sakandé, gli altri incarichi dell’Unione saranno ricoperti da: Adlain Eyarmwen (RD Congo), come vicepresidente; Redouane Alioua (Marocco) segretario generale; Lassine Katile (Mali) tesoriere generale. Basile Seburikoko (Ruanda) sarà il segretario incaricato della comunicazione e delle pubbliche relazioni, insieme a George Njer (Kenya). importante ruolo sarà dedicato alla tunisina Raouda Massaoudi, come segretaria incaricata sul tema delle donne nella refrigerazione, in qualità di unica donna presidente di un’associazione nazionale del settore del freddo (nella foto, un corso CSG in Tunisia con docente Madi Sakande).

Il freddo, la chiave dello sviluppo sostenibile“: questo è lo slogan scelto dalla nuova associazione, che ricoprirà un ruolo assolutamente strategico: si tratterà infatti dell’unico interlocutore in Africa nel settore HVAC/R, e la sua attività sarà molteplice: non solo diffondere nuove e più efficienti metodologie di lavoro, ma anche sviluppare programmi di formazione, favorire l’accesso dei professionisti africani alle nuove tecnologie, promuovere rapporti di solidarietà tra i tecnici, incrementare la cooperazione con gli istituti di formazione superiore in materia di refrigerazione e creare rapporti stabili con le reti internazionali di tecnici della refrigerazione.

La formazione e la certificazione dei Tecnici del Freddo saranno elementi cardini per il successo e la crescita delle competenze nel settore della refrigerazione e condizionamento in Africa.

U-3ARC promuoverà anche iniziative di comunicazione, come la creazione di siti web, partecipazione a fiere ed eventi,  che passeranno dalla creazione di canali informativi (sito web in primis) alla partecipazione a fiere ed eventi del settore, e promuoverà l’uguaglianza di genere. La segretaria sarà

AREA e ATF non vedono l’ora di scoprire mano a mano come sostenere lo sviluppo di questa Unione, e di lavorare insieme per raggiungere il comune obiettivo di far progredire l’industria della Refrigerazione, del Condizionamento dell’Aria e delle Pompe di Calore a livello mondiale.

Lunga vita a U-3ARC!

Questo articolo è offerto da Centro Studi Galileo, il più autorevole Centro Formativo in Europa, considerato uno dei primi nel mondo, per l’attività di formazione (Corsi) e informazione (Convegno Europeo) nei settori della refrigerazione e del condizionamento.
Fondato nel 1975 ha formato circa 60mila Tecnici e da sempre collabora con realtà internazionali, sviluppando partnership di altissimo livello con le Nazioni Unite, l’Istituto Internazionale del Freddo e la Commissione Europea. Le Nazioni Unite hanno scelto Centro Studi Galileo per la formazione dei Tecnici nei paesi in via di sviluppo.
È Editore di Industria&Formazione, la prima rivista italiana del settore.
Dal Centro Studi Galileo, recependo le direttive europee e nazionali, nascono il Patentino Europeo Frigoristi e il Patentino Italiano Frigoristi, Certificazioni che hanno permesso ai Tecnici italiani del Freddo di battere la concorrenza a basso costo e dare piena dignità ad una Professione che meritava da tempo di essere riconosciuta offrendo una Patente ai Tecnici che operano con capacità tecniche, senza rischi e a impatto zero. Per info scrivere a corsi@centrogalileo.it 

Rispondi