Master del Freddo: partiti!

master_Con 15 partecipanti provenienti da tutta Italia ha preso il via venerdì a Casale Monferrato presso la sede dell’Università del Piemonte Orientale il Master del Freddo, la più prestigiosa qualifica italiana per i Tecnici del Freddo.
L’iniziativa, che trae le mosse dal progetto “Casale Monferrato Capitale del Freddo”, vede tra i suoi promotori il Centro Studi Galileo, l’agenzia di Sviluppo Lamoro, il Comune di Casale Monferrato e le industrie casalesi che ospiteranno lezioni del Master all’interno dei propri stabililimenti.

“Casale è polo del settore e l’attività del Centro Studi Galileo è garanzia di qualità in un percorso importante come quello della formazione dei suoi tecnici” ha affermato il Sindaco Titti Palazzetti alla quale chiosa il ViceSindaco Cristina Fava che soddisfatta che il Master si tenga a Casale Monferrato pone l’accento sul fatto che “conferisce alta professionalità e darà anche modo ai partecipanti di conoscere le eccellenze cittadine”.

Da sinistra: Fava, Buoni, Palazzetti, Gaviati nell'aula magna dell'Università del Piemonte Orientale a Casale Monferrato

Da sinistra: Fava, Buoni, Palazzetti, Gaviati nell’aula magna dell’Università del Piemonte Orientale a Casale Monferrato

Marco Buoni, Direttore Tecnico del Centro Studi Galileo: “Si tratta di un corso altamente qualificante che permetterà ai partecipanti di usufruire della collaborazione con le realtà di settore del territorio monferrino – ha continuato Buoni – importante è la collaborazione con il Politecnico di Torino che porterà ad avere alcune lezioni con il professor Marco Masoero, Direttore del Dipartimento Energia del Politecnico”.
Da quale background nasce un’iniziativa di così alto livello?
Correva l’anno 1976 e i quotidiani nazionali titolavano a 4 colonne “Casale Monferrato Capitale del Freddo”, grazie all’impegno delle industrie casalesi.
Il merito di quel riconoscimento, che ancora oggi rende Casale capitale della formazione e dell’innovazione, fu delle aziende casalesi che per prime in Europa produssero frigoriferi prima artigianalmente e poi su scala industriale.
Accanto a questa vivace attività di produzione nacque il Centro Studi Galileo che, grazie anche alla collaborazione delle aziende locali, ha potuto, nei decenni, ascendere a livello mondiale e oggi collaborare come interlocutore con le Nazioni Unite e con i massimi enti mondiali del freddo e del condizionamento.
Il Master del Freddo vede in prima linea proprio il Centro Studi Galileo e le aziende del territorio, impegnati congiuntamente in una collaborazione tecnologica e di docenza.
Forte è la concorrenza del Veneto, che viene mitigata dalla presenza in loco della rivista Industria&Formazione organo del Centro Studi Galileo, riferimento nazionale tecnico del settore, e da un decennio della sede Centrale dell’Associazione dei Tecnici italiani del Freddo, principale associazione di categoria del settore che ha scelto proprio Casale Monferrato come sua casa.
Queste realtà, unite alle aziende locali, danno voce da 30 anni ai maggiori esperti mondiali del settore nel biennale e prestigioso Convegno Europeo presso il Politecnico di Milano e quest’anno eccezionalmente presso EXPO2015.
Patrocinato da sempre dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e da vari ministeri viene realizzato in partnership con i dipartimenti delle Nazioni Unite UNEP e UNIDO e in collaborazione con la consociata di Centro Studi Galileo per il Regno Unito European Energy Centre.

Elenco partecipanti con relative aziende:

unnamed

Rispondi