L’intervento del Direttore Centro Studi Galileo ad Atmosphere Europe 2018

a916ceed-8f2b-49bd-9e39-54a01dae799a

Da destra Marco Buoni, Andrea Voigt EPEE e Claire Perry EIA a ATMOEurope2018

Nella cornice del Lago di Garda che ha ospitato Atmosphere Europe 2018, molti sono stati gli interventi di relatori internazionali, massimi esperti del settore HVAC. Tra questi riportiamo un interessante stralcio dell’intervento del Presidente AREA e Direttore Centro Studi Galileo Marco Buoni.
“AREA rappresenta 125.000 tecnici provenienti da 25 nazioni. Imprenditori che installano ogni tipo di tecnologia con qualsiasi tipo di refrigerante. Vogliamo avere refrigeranti naturali, ma come i miei colleghi di EUROVENT e EPEE hanno detto, non esiste una soluzione che si adatti a tutti. La soluzione è la formazione per i gas naturali. Continua a leggere

Il Presidente AREA Marco Buoni speaker a Chillventa Congress

926c9f44-1359-433f-9c18-118041788b07

Marco Buoni durante il suo intervento a Chillventa Congress

Nell’ambito del simposio EPEE – ASERCOM a Chillventa Congress è intervenuto come speaker l’italiano Marco Buoni, recentemente promosso al ruolo di Presidente di AREA con l’incarico di rappresentanza europea delle 22 Associazioni Nazionali dei Tecnici del Freddo.
Nel corso del suo intervento ha presentato le linee guida per formazione, certificazione, recupero e riciclaggio, la nuova APP multilingue di AREA  per Tecnici del Freddo e più in generale il grande sforzo che il settore installazione sta facendo nel percorso della phasedown dei refrigeranti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Qatar 2022: si giocherà a calcio con il clima acceso!

044e6d88-d88b-4fa7-af48-67cdd44195bb

Saud Abdul Aziz Abdu Ghani e Marco Buoni all’Università del Qatar

Il Khalifa International Stadium di Doha passerà alla storia come il primo stadio al mondo dotato di aria condizionata. A dare l’annuncio il comitato organizzatore dei Mondiali del 2022 in Qatar.
Lo stadio ha subito una radicale trasformazione. Costruito nel 1976 può oggi ospitare 40mila spettatori. Il tecnologico sistema di condizionamento dell’aria consentirà al tessuto erboso di non eccedere mai i 26 gradi di temperatura e garantirà agli spalti un clima tra i 24 e i 28 gradi centigradi.
L’Ing. Marco Buoni, Presidente di AREA, è stato recentemente in visita istituzionale in Qatar dove ha potuto prendere visione dei modellini di progettazione dello stadio e fare la conoscenza del progettista Saud Abdul Aziz Abdu Ghani. Continua a leggere

Il primo corso del Centro Studi Galileo nella nuova sede in Burkina Faso!

Video dell’intervento del Direttore Marco Buoni (minuto 1,41) ad un corso di formazione nella nuova sede africana Centro Studi Galileo, in partnership con la New Cold System di Madi Sakande, docente CSG e collaboratore delle Nazioni Unite, premiato come miglior imprenditore africano in Italia.
Formare i Tecnici direttamente in Africa è una grande opportunità per molteplici ragioni. In primis la creazione di una efficiente catena del freddo consentirebbe di sconfiggere malattie endemiche con la conservazione dei vaccini e la creazione di microeconomie legate alla conservazione ed esportazione del prodotto agricolo. Per ottenere una catena del freddo di tipologia europea è fondamentale una forte prepazione dei Tecnici del Freddo. In seconda istanza la formazione in loco permette ai Tecnici di costruire un avvenire senza l’obbligo di emigrare e apre nuovi importantissimi mercati per le nostre aziende che a livello tecnologico sono le prime al mondo.

Nazioni Unite: workshop sul settore dei servizi alla refrigerazione

gruppoIl Presidente AREA, Marco Buoni, ha partecipato a un seminario nella sede UNE (Nazioni Unite Ambiente) unitamente a diverse organizzazioni internazionali: Organizzazione delle Nazioni Unite per lo sviluppo industriale (Unido) , Banca mondiale, ACAIRE – Associazione colombiana di climatizzazione e refrigerazione, AHRI – Istituto di climatizzazione, riscaldamento e refrigerazione, ASHRAE, EPEE – Partnership europea per l’energia e l’ambiente, IIR – Istituto internazionale di refrigerazione, IOR – Istituto di refrigerazione, JRAIA – Associazione dell’industria refrigerazione e climatizzazione giapponese ad esperti del calibro di Ronald Viskil, Manuel Azucena, Ray Gluckman.
Il workshop internazionale “Cambiare la mentalità del settore dei servizi di refrigerazione” si è tenuto a Parigi il 17 e 18 luglio 2018.
L’emendamento Kigali, che entrerà in vigore tra pochi mesi, influenzerà la vita delle imprese e dei progetti internazionali in tutti i paesi compresi nell’articolo 5. Pertanto, ciascuno per le proprie competenze, i partecipanti a questo seminario, uniranno le forze per una transizione che consenta una mentalità nuova al settore.
marcoIl workshop ha affrontato cinque argomenti principali:
– Considerazioni e problemi emergenti RSS;
– Programmi di formazione e risorse;
– Certificazione e qualificazione;
– Miglioramento delle pratiche di gestione del refrigerante;
– Responsabilizzazione delle associazioni locali nei paesi di cui all’articolo 5.
Il Presidente AREA ha tenuto 2 interventi sui seguenti argomenti:
– Lacune della forza lavoro RSS nella gestione di refrigeranti alternativi; Analisi dall’UE e somiglianze con paesi A5
– Kit di formazione globale per RSS; Kit modulare per istituti di formazione nei paesi articolo 5

In occasione della nuova Presidenza AREA libera lettura del Numero 5 di Industria&Formazione

image (2)

Marco Buoni è stato eletto all’unanimità Presidente di AREA, l’Associazione di Categoria europea del settore HVAC. Fondata nel 1989 rappresenta gli interessi di 23 Associazioni nazionali di settore provenienti da 26 Nazioni dell’UE più Norvegia, Turchia e Thailandia come Internation Observer. 13.000 aziende iscritte per 110.000 Tecnici e un fatturato complessivo di 23 miliardi di €.
Per festeggiare l’evento di un italiano al vertice di un’istituzione europea Industria&Formazione ha reso libera la lettura dell’ultimo numero, il 5 del 2018 con due modalità: E-book, sfogliabile online, scaricabile in pdf e approfondimenti su:

  • Per la prima volta un italiano Presidente di tutte le 26 Associazioni europee della refrigerazione e del condizionamento (pag. 4)
  • Esperienza con sistemi di refrigerazione con R744 ed implementazione di multi eiettori ed evaporatori allagati (pag. 19)
  • Miglioramento dell’efficienza energetica con un sistema a cascata con gas refrigerante CO2 (pag. 25)

Per abbonarsi alla rivista numero 1 in Italia sulla formazione e informazione per il Tecnico del Freddo (10 numeri all’anno direttamente a casa Vostra) o associarci alla Associazione dei Tecnici del Freddo clicca qui per l’iscrizione direttamente online

image (1)image

 

Il 26 giugno sarà la “Giornata mondiale della Refrigerazione”

Graeme-Fox

Graeme Fox

Le Associazioni di tutto il mondo si sono unite per indire la giornata mondiale della Refrigerazione. Stati Uniti, India, Pakistan, Filippine, Thailandia, Australia, Africa, Medio Oriente ed Europa unite per aumentare la consapevolezza di come la tecnologia del freddo migliori la vita e offra un significativo contributo al benessere della società.
Siamo orgogliosi di aver sostenuto il primo World RACHP Day il 26 giugno, in riconoscimento al contributo che il settore apporta alla protezione della filiera alimentare tramite tecnologie sostenibili.

kkk_thumb_marco_buoniB

Marco Buoni

La refrigerazione, il condizionamento dell’aria e le pompe di calore hanno un impatto su ogni aspetto della società moderna” dichiara Graeme Fox al quale fa eco Marco Buoni, recentemente eletto presidente dell’Associazione europea AREA che “sostiene l’istituzione del World Refrigeration Day il 26 giugno. Tale celebrazione è un riconoscimento del ruolo svolto da refrigerazione, condizionamento dell’aria e pompe di calore, in relazione alla salute, al cibo e al comfort e al ruolo ineludibile che la catena del freddo gioca nelle Nazioni in via di sviluppo“.

 

 

 

Primo risultato concreto del Presidente Buoni: anche la Grecia in AREA

AREA-Hufgas

Il Presidente AREA Marco Buoni (secondo da sinistra) con Nikos Pantelakis, Thanos Biris and Dimitris Tairis 

AREA annuncia che Hellas Union Fgas, Associazione greca degli ingegneri e tecnici certificati dei sistemi di refrigerazione e condizionamento dell’aria, è diventata membro il 26 maggio 2018 in occasione dell’Assemblea generale di primavera AREA a Vienna. Fondata a dicembre con 30 membri, l’associazione è stata ufficialmente riconosciuta dalle autorità greche a marzo 2018 e conta attualmente 220 membri provenienti da tutte le 13 regioni della Grecia. 

Thanos Biris, presidente, ha dichiarato: “Hellas Union Fgas, è una realtà in rapida crescita, che profonde sforzi per la formazione, la certificazione e l’assistenza ai Tecnici. Ho sempre desiderato essere in contatto con Bruxelles e dopo aver discusso con il mio caro amico Marco Buoni, abbiamo deciso come Consiglio di HUFGas di entrare a far parte di AREA”.
Marco Buoni, Presidente di AREA, ha dichiarato: “Sono felice di rivedere la Grecia in AREA. Sebbene sia una giovane associazione, Hufgas è già consolidata, riconosciuta e molto dinamica. Sono certo che la collaborazione con AREA sarà estremamente vantaggiosa per entrambe le parti”.
AREA conta ora 26 associazioni membri provenienti da 22 paesi, tra cui 19 dei 28 Stati membri dell’UE.

MEMO | NUOVO WEBINAR GRATUITO: “LA REFRIGERAZIONE DEL FUTURO: L’IMPATTO DEI REFRIGERANTI SUGLI SCAMBIATORI DI CALORE E LE NUOVE TECNOLOGIE DI MISURAZIONE”

unnamed

L’ultimo webinar proposto da Centro Studi Galileo. Cliccare sulla foto per accedere al video

Nuovo webinar targato Centro Studi Galileo. Ecco il programma della conferenza online che si terrà martedì 26 giugno alle 11:

Relazioni dei Partner

Rodolfo Cavicchioli | Product Manager LUVE
“Nuovi refrigeranti ad elevato glide: impatto sugli scambiatori di calore”
Fabio Mastromatteo | Instrumentation Business Manager TESTO
“La tecnologia di misura nel campo dell’installazione e assistenza delle macchine frigorifere. Internet of things, dispositivi smart e connessioni wireless”

Introduce e modera
Federico Riboldi | Responsabile Comunicazione Istituzionale ATF

Per iscriversi gratuitamente al webinar cliccare qui, entro il 24 giugno